Food

La più culturale campagna di sempre per lavarsi le mani

Il lavaggio delle mani è la prima delle azioni preventive per abbattere il rischio di contaminazione degli alimenti ma è anche un buona pratica igienica in qualsiasi situazione di convivialità, comunità o di lavoro sanitario. È quindi frequente trovare campagne di sensibilizzazione a riguardo un po’ in tutto il mondo. Più all’estero che in Italia, infatti, è scarsa la tendenza, in molti ambienti, anche professionali a lavarsi frequentemente e correttamente

la grandiosa storia del cono

Qualche giorno fa ho letto un bell’articolo sul sito del sole 24 ore riguardante la storia del cono gelato: “Dove è stato inventato il cono gelato? In America, da un italiano” di Alessandro Marzo Magno -(http://food24.ilsole24ore.com/2014/07/cono/) Una storia affascinante e piena di risvolti anche… insoliti (e con un impensabile collegamento all’EXPO)

made in Italy e DOP è cosa nostra non cosa loro

Capita sempre più spesso di leggere e sentir parlare di export alimentare. Ma altrettanto spesso i mercati stranieri vengono visti come una meta paradisiaca in grado di generare fantasmagorici volumi di vendita. Per tonare con i piedi per terra a volte è necessario essere brutali. Di seguito una parte rubata da una conversazione con un imprenditore italiano all’estero.

L’origine degli ingredienti

“Le possibilità di trasparenza ci sono. Si può indicare la provenienza degli ingredienti anche in etichetta. Il problema è che il consumatore si accorgerebbe che la maggioranza degli ingredienti che mangia quotidianamente è di origine straniera e questo spaventa enormemente sia i produttori che i consumatori”

Le 10 peggiori epidemie di origine alimentari degli USA nel 2013  

Una lista dei 10 peggiori focolai del 2013 evidenziati negli Stati Uniti durante il 2013. La classifica è stilata dal sito http://www.foodsafetynews.com/ utilizzando come criterio la gravità delle lesioni e il numero delle persone coinvolte nelle diverse circostanze.  33 colpiti da E. coli O157: H7 presente nelle insalate di pollo della Glass Onion. I clienti del “Trader Joe” di quattro stati si sono sentiti male dopo aver mangiato uno dei

Made in Italy ? si, no… forse

All’interno della manifestazione “Imparar Gustando” presso la Rocca di San Martino in Rio, abbiamo parlato di falso made in Italy e di Italian Sounding