Un altro articolo dedicato, in particolare, ai miei studenti. Batteri patogeni, virus, parassiti e funghi possono contaminare il nostro cibo e causarci malattie anche gravi. Nei corsi su igiene e sicurezza degli alimenti ne parliamo, a volte in modo approfondito, altre volte, per mancanza di tempo, in modo troppo superficiale. Allora ecco un gioco che permetterà a tutti di approfondire l’argomento soddisfando anche un po’ di curiosità.

Prova ad identificare questi patogeni dagli indizi che indico sotto

Le soluzioni sono in fondo

Indiziato A

  • Sono un batterio aerobio facoltativo che significa che posso crescere se c’è ossigeno o no.
  • Sono ampiamente presente nell’ambiente e sul corpo umano.
  • Si stima che il 20% delle persone siano mie portatrici a lungo termine
  • Faccio ammalare le persone quando mangiano cibo conservato a temperature troppo alte o tenuto in caldo a temperature troppo basse.
  • Nella zona di temperatura pericolosa, mi riproduco velocemente e produco una tossina che è molto difficile da distruggere.
  • I miei sintomi più comuni sono nausea, vomito e crampi.
  • Gli operatori mi diffondono quando non si lavano spesso e bene le mani, specialmente dopo aver toccato naso, viso o quando hanno ferite aperte sulle mani.
  • Di solito intossico le persone velocemente una volta ingerita la mia tossina
  • Gli alimenti più comuni associati alla mia presenza sono i cibi pronti da mangiare e i cibi manipolati.
  • Posso far ammalare chiunque

Chi sono?

Indiziato B

Sono un batterio

  • Il mio sintomo più evidente della mia infezione è una diarrea emorragica (con sangue), ma i sintomi includono anche febbre e crampi addominali.
  • Sono la terza causa più comune di gastroenterite batterica negli Stati Uniti.
  • I batteri vengono trasmessi attraverso il contatto con la materia fecale infetta.
  • I batteri possono essere trovati su sanitari contaminati che sono stati infettati da feci di una persona infetta, in acqua non potabile e anche su prodotti inconsapevolmente contaminati in campo.
  • I sintomi iniziano generalmente da 1 a 2 giorni dopo essere stati infettati con i batteri e di solito durano circa da 5 a 7 giorni.
  • Sono molto contagioso; l’esposizione a una piccola quantità di materia contaminata – troppo piccola da vedere – può causare infezione.
  • Sono resistente ai tradizionali antibiotici di prima linea.

Indiziato C

  • Sono un batterio a forma di spirale
  • cresco meglio alla temperatura corporea degli uccelli, che mi portano senza ammalarsi.
  • Sono comunemente associato ai prodotti di pollame e alla contaminazione crociata tra prodotti avicoli e altri prodotti.
  • I miei sintomi includono diarrea, crampi, dolori addominali e muscolari e febbre. La diarrea può essere emorragica e può essere accompagnata da nausea e vomito.
  • Non posso tollerare l’essiccazione e posso essere ucciso dall’ossigeno.
  • Quasi tutte le persone infettate da me recuperano senza alcun trattamento specifico.
  • La malattia si verifica di solito 2-5 giorni dopo l’ingestione.
  • Le indagini hanno dimostrato che sono la causa principale della malattia diarroica batterica negli Stati Uniti.

 

 

Indiziato D

  • Entro nel tuo sistema metabolico quando mangiate cibi contaminati con la mia presenza
  • Vengo naturalmente trovato negli alimenti – ma posso farti ammalare quando sono presente in quantità eccessiva.
  • I sintomi compaiono molto rapidamente, a volte immediatamente dopo aver mangiato cibi contaminati.
  • Non vengo distrutto, dalla conservazione, dal congelamento dall’affumicatura o dalla cottura.
  • Sono una delle forme più comuni di avvelenamento da pesce, ma sono anche legato al formaggio svizzero.
  • I miei sintomi sono simili a una reazione allergica. Essi variano da una sensazione di bruciore nella bocca, fino all’irritazione della pelle, e possono comparire nausea, vomito e diarrea.
  • Posso colpire chiunque, anche se gli anziani e le persone immuno-compromesse possono manifestare spesso sintomi gravi.

Indiziato E

  • Sono un virus e non sono influenzato dal trattamento con antibiotici
  • Sono molto contagioso
  • Sono facilmente trasmesso da persona a persona attraverso il percorso fecale-orale a causa di cibo infetto da operatori che non si lavano le mani o non le lavano in modo corretto dopo l’uso del bagno
  • Mi sono trovato in alcuni rifornimenti idrici comunali, laghi ricreativi, piscine, pozzi o addirittura acqua immagazzinata sulle navi da crociera
  • Mi trovo in molluschi crudi (o cotti al vapore non correttamente), soprattutto nelle vongole e nelle ostriche
  • Potete prelevarmi dalle superfici (toccare una manopola infetta e porre le mani in bocca)
  • Sia la seduta del water che il vomito sono molto infettivi
  • attacco rapidamente e la gente che si sente poi improvvisamente molto malata
  • I miei sintomi includono solitamente: nausea, vomito, diarrea e crampi
  • Ho la capacità di creare grandi epidemie

 

 

 



soluzione

A – Staphylococcus aureus

B – Shighella

C – Campylobacter jejuni

D – Istamina (sindrome sgombroide)

E – Norovirus

 

 

 

 

 

Aurelio Trevisi
frequento aziende alimentari risolvendo il quotidiano… etichette, qualità, certificazioni, export, igiene, formazione
– Consulente per la gestione di sistemi qualità in aziende alimentari certificate o da certificare: IFS, BRC, ISO22000, FSSC22000.
– Gestione manageriale di aziende e stabilimenti alimentari.
– Predisposizione, validazione, controllo etichette per prodotti alimentari preimballati.
– Predisposizione, validazione, controllo di schede tecniche
– Calcolo dei valori nutrizionali da inserire in etichetta / scheda tecnica
– Organizzazione dei cicli produttivi in aziende alimentari con abbassamento o controllo dei costi variabili di produzione.
– Pianificazione analisi microbiologiche e chimiche su prodotti e processi.
– Consulenza tecnologica per Pastifici (in particolare Pasta fresca ripiena): ricerca e sviluppo su processi e prodotti per migliorare shelf life, percezione organolettica, macchinabilità dei semilavorati ecc.
– Consulenza per la predisposizione di Water safety plan (per gestori acquedotti)
– Predisposizione piani di autocontrollo – HACCP per tutte le tipologie di aziende alimentari
– PCQI e predisposizione Food Safety Plan

– ah e poi sono anche un formatore… bravo!!!